Come funziona la vasca esterna di una lavatrice

La vasca esterna di una lavatrice è composta da diverse parti. Oltre alla bella struttura, è dotata di un cestello che fa girare e agitare i panni rimuovendo l’acqua. L’acqua viene rimossa dai capi attraverso un tubo di scarico. Il meccanismo della lavatrice è facile da capire se si sa leggere il manuale della lavatrice.

Il meccanismo della vasca esterna di una lavatrice è fondamentalmente una pompa monoalbero. Un motore aziona la pompa in una direzione, mentre un galleggiante nell’altra direzione controlla il flusso dell’acqua nella macchina. Il motore  genera una coppia e la trasmette all’agitatore . Il movimento rotatorio dell’agitatore spreme l’acqua dalla biancheria. L’acqua sale quindi lungo la parete circonferenziale interna e si scarica attraverso i fori di disidratazione .

Il motore aziona la vasca rotante trasmettendo la potenza attraverso un albero esterno. Il galleggiante è piccolo, ma si muove grazie alla spinta dell’acqua. Si tratta di un meccanismo molto semplice. Non richiede un’elevata precisione e non necessita di un grande spazio sopra la vasca interna.

Meccanismo dell’agitatore
Il meccanismo dell’agitatore nella vasca esterna di una lavatrice comprende due parti fondamentali. La prima parte è il palo centrale che si estende nel recipiente di ricezione dei capi. L’altra parte del meccanismo è un elemento agitatore alternativo verticale montato su una chiocciola. La chiocciola ruota insieme al montante centrale durante il ciclo di lavaggio. L’elemento agitatore è responsabile dell’aggancio e dello sgancio dei capi durante il ciclo di lavaggio.

L’agitatore è un dispositivo rotante che si trova sopra la trasmissione ed è una parte centrale della lavatrice. È collegato a una puleggia motrice e alla trasmissione attraverso la quale scorre l’acqua. Quando inizia il ciclo di lavaggio, la trasmissione ruota in senso orario, facendo girare l’agitatore.

Meccanismo dell’equilibratore
Il meccanismo del bilanciatore esterno della vasca è stato studiato in laboratorio. Durante lo stato stazionario, la guarnizione aveva un effetto trascurabile sul movimento della vasca di lavaggio e i suoi spostamenti erano piccoli nelle direzioni x-y e z. Tuttavia, durante il periodo di risonanza, gli effetti della guarnizione erano maggiori e gli spostamenti aumentavano. Inoltre, il contatto tra le pieghe aumentava la rigidità della vasca e ne influenzava il comportamento dinamico.

Gli studi precedenti sulla dinamica delle lavatrici si sono concentrati principalmente sul movimento di centrifuga della lavatrice. Tuttavia, molti autori hanno ignorato l’impatto della guarnizione della porta, che aumenta lo spostamento della vasca durante il periodo transitorio. Considerando l’effetto della guarnizione della porta, i ricercatori sono riusciti a prevedere meglio il comportamento dinamico del gruppo oscillante.

Meccanismo delle molle di sospensione
Il meccanismo delle molle di sospensione sulla vasca esterna di una lavatrice dipende da una serie di fattori, tra cui il peso del gruppo vasca, la resistenza delle fasce e i parametri di smorzamento. Questi fattori sono solitamente definiti dal produttore, ma variano notevolmente da un modello all’altro.

Un tipo di meccanismo di sospensione è l’uso di bande elastiche. Queste fasce attraversano l’asse rotazionale e geometrico della vasca e sono collegate in parallelo tra loro. Durante il funzionamento, gli elastici si allungano in risposta al movimento del gruppo vasca.

Meccanismo del rotore
Il meccanismo del rotore di una lavatrice è una parte fondamentale del processo di lavaggio. Fa ruotare i capi nella vasca di lavaggio, rimuovendo le particelle di sporco. Mentre la maggior parte delle lavatrici ha un motore che ruota continuamente in una direzione, alcuni modelli hanno due o più motori che si alternano in direzioni opposte. Le lavatrici a carica dall’alto sono in genere dotate di una pompa motorizzata per lo scarico dell’acqua.

La causa del malfunzionamento della lavatrice può essere una scheda di controllo del motore difettosa. Potrebbe non fornire energia sufficiente al motore, causando un ciclo lento dei capi. Verificare la presenza di componenti usurati e magneti danneggiati.